Info

Bargiornale.it - Il Covid-19 non ha fermato la Primavera della Birra, la voglia di sperimentare gusti, stili e tipologie degli italiani

L'Istituto Piepoli ha realizzato la 4° Ricerca su "Birra, fulcro della nuova socialità degli Italiani" per Osservatorio Birra di Fondazione Birra Moretti che rivela come gli italiani stanno riconquistando, nonostante il Covid-19, una nuova dimensione interpersonale, sottolineando alcuni aspetti insoliti e innovativi.

Alcuni esempi significativi: per 7 su 10 la nuova normalità sarà più sicura e distanziata; 3 su 10 restringeranno la cerchia degli amici; una birra in compagnia batte il caffè come simbolo dello stare insieme all'italiana; particolare attenzione è rivolta alle birre speciali e di territorio.
Riportiamo uno stralcio con alcune considerazioni importanti della 4.a Ricerca di Osservatorio Birra.
Il Covid-19 non ha fermato la Primavera della Birra, la voglia di sperimentare gusti, stili e tipologie di questa bevanda millenaria che negli ultimi anni ha visto ampliare la base di consumatori e consumatrici nel nostro Paese. E infatti il settore della birra è vicino agli italiani anche nella “scoperta” della nuova normalità, grazie, per esempio, alla valorizzazione di realtà locali, espressione di territori e comunità, o all’offerta di nuove birre e formati, alcuni lanciati durante o subito dopo il lockdown. Ulteriore filone sono le attività per promuovere la conoscenza e la cultura della birra in Italia attraverso la formazione di appassionati e addetti ai lavori.
Il lockdown ha favorito un nuovo modo di consumare per la birra, come il pranzo in casa, ma ha anche messo in ginocchio il settore Horeca, da sempre polo di riferimento per questa bevanda. Secondo il 3° Rapporto “La creazione di valore condiviso del settore della birra in Italia”, lanciato da Osservatorio Birra nel 2019, la produzione e commercializzazione della birra generava nel fuori casa un valore condiviso di oltre 6 miliardi di euro, che oggi sono a rischio. Oggi questo nuovo studio aggiunge che attorno a una ‘spina’ di birra ruotano gioia di vivere e di condivisione. La birra andrebbe sostenuta anche perché è la bevanda sociale che può aiutare a risorgere i luoghi della socializzazione come bar, ristoranti, pizzerie, pub, locali pubblici.